Let’s Start

CHE EMOZIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Eccoci qui!!! Al primo articolo…

Mi sono chiesta per molto, moltissimo tempo da dove iniziare.
Ovviamente, quando cerchi una risposta ad una domanda da mal di testa, la soluzione è sempre la più semplice:

DALL’INIZIO!!!!!!!

“Fai le cose difficili quando sono facili, e inizia le grandi cose quando sono piccole. Un viaggio di mille miglia deve iniziare con un singolo passo.”
(Lao Tzu)

Infatti, è proprio da qui che partiremo per il nostro viaggio alla scoperta di uno stile di vita Ecosostenibile e Pulito.

Adesso farò una breve lista per muovere i tuoi primi passi insieme a me.
Usala come una check list, spunta le categorie in cui hai già avuto successo e vedrai i risultati già dal primo giorno.

ORGANIZZA LA TUA CUCINA

Il Focus di questo progetto è, senza nessuna ombra di dubbio, evitare gli sprechi: di tempo, di soldi, di risorse. Quindi, la prima cosa che devi fare è guardarti intorno scoprire cosa hai di utile e cosa invece dovrai sostituire nel tempo.

Partiamo dal Frigorifero e dalla dispensa: controlla gli alimenti e verifica che non ci siano alimenti scaduti. Infatti, avremo bisogno di una cucina senza questo tipo di contaminazioni, se vogliamo introdurre alimenti di qualità essendo sicuri che non verranno rovinati da qualcosa andato a male.

Se avete una compostiera…et voilà è il momento di utilizzarla per smaltire nel modo più Ecosostenibile i rifiuti che creiamo.
Se, invece, non ne avete una, non disperate!!!! È più semplice di quanto possiate pensare: seguite le linee guida del vostro Comune in tema di raccolta differenziata.

CAFFE’ IN CAPSULE

Lo so!
È comodo: infilate la capsula nella vostra super macchinetta e il caffè, in mezzo secondo, è pronto.
È buono, è cremoso come al bar.
Non richiede abilità speciali per un caffè decente.

Vi dico, però, una cosa: solo le capsule del caffè generano 120 mila tonnellate di rifiuti all’anno. Per di più le capsule non sono riciclabili nonostante siano fatte di alluminio, in quanto dovreste svuotare la singola capsula, pulirla, gettare il caffè contenuto, nei rifiuti organici e l’alluminio in quello rispettivo.
Lo fai??! Beh, complimentoni!!!
Sei già un super campione e sulla strada giusta per migliorare ancora, perché anche in questo modo stai comunque producendo più rifiuti di quanto necessario. Se invece sei come tutti i comuni mortali le prendi, le guardi e le butti nell’indifferenziato.

A proposito di capsule… in realtà una soluzione c’è si chiama Waycup ma ne parleremo nel prossimo articolo. (Qui trovi le capsule compatibili)

STOP ALLE BOTTIGLIE DI PLASTICA

Sfatiamo subito il mito che l’acqua dal rubinetto non si possa bere.
Si può eccome!! Non solo è potabile, ma gli acquedotti dei Comuni sono sottoposti a rigidi controlli (e ve lo dico in segreto, nell’orecchio…”spesso sono più sicure dell’acqua imbottigliata”… shhh)

Adesso però, lasciamoci alle spalle il luogo comune e andiamo oltre.
Vi ricordate quando da piccoli arrivava il camion dell’acqua e ritirava le bottiglie vuote? Beh, l’omino dell’acqua esiste ancora e non solo… Esistono le “Casette dell’acqua”.

Sono un servizio di distribuzione dell’acqua pubblica, potabile, di qualità, refrigerata o a temperatura ambiente, naturale o frizzante.

Insomma, tutta l’acqua che potete desiderare è già a vostra disposizione.

Ricordatevi, inoltre di acquistare una borraccia per le occasioni fuori casa, così da non cadere in tentazione con l’acquisto di bottigliette malefiche 🙂

ADDIO BUSTE DELLA SPESA USA E GETTA! BENVENUTA FASHION SHOPPER

È vero, ormai le fanno biodegradabili, ma si tratta comunque di un uso improprio di un oggetto che potrebbe benissimo non essere usa e getta. In più riempiono la nostra spazzatura e i nostri armadi.

Ormai, è super facile acquistare questo prodotto e a prezzi davvero convenienti. Vi consiglio quella di Flying Tiger, costa solo 2 Euro ed è anche super Fashion. Oppure qui e vi fate una bella scorta!

Ricordate sempre di metterla nella vostra borsa o in macchina per non incorrere nell’errore di averla dimenticata a casa e di dover comprare le buste di plastica.

Questo che vi do ora è un consiglio non adatto ai deboli di cuore: quando arrivate alla cassa e con vostra sorpresa vi ricordate, solo in quel momento, di averla lasciata sul mobile di ingresso… non prendete le buste della spesa, caricate il carrello come se fosse il vostro sacchettone, caricate la spesa in macchina e scaricatela a mano. Vedrete che la prossima volta, la vostra shopper non rimarrà in casa a prender polvere.

Ecco qui! La lista è finita.  Per oggi… Mi sembra un ottimo punto di partenza! Rifletteteci, ma soprattutto provateci e non dimenticate di lasciarmi le vostre impressioni! Io sono sempre alla ricerca di nuovi spunti e suggerimenti

 

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Bnotte. Penso che e stato un articolo competente ben fatto per il benessere insegnando cambiare quella idea antica. Il mondo gira la vita si complica con lo sviluppo allora noi umani dobbiamo per forsa cambiare anche. Lasciare indietro le vecchie idee e sndara avanti senza dubbio e pensando che una vita migliore e possibile.

    1. Grazie mille per il sostegno!!! Ogni passo è un piccolo successo

Lascia un commento

Chiudi il menu